Home

Benvenuti

Questo sito vuole essere uno strumento di ausilio per coloro che cercano risposte ai dubbi sorti a seguito incontri avuti con Testimoni di Geova o leggendo libri e/o riviste pubblicate dalla Società Torre di Guardia.

Attraverso il menu si potrà accedere a varie sezioni che contengono gli argomenti sui temi più comuni, trattati attraverso quesiti che normalmente sorgono e con risposte che hanno esclusivamente lo scopo di cercare di far chiarezza e mai di far polemica. Non si ha assolutamente la presunzione di poter convertire quanti abbiano già fatto una scelta.

Una sezione è dedicata alla storia della Società Torre di Guardia e dei Testimoni di Geova, di norma poco conosciuta.

Il riferimento principale degli argomenti trattati è la piccola collana “I Testimoni di Geova” scritta da Padre Nicola Tornese che ho avuto la fortuna di conoscere a metà degli anni ’80.

E’ possibile commentare le varie pagine compilando il form a pié di pagina.

Buona lettura


 Vuoi lasciare una traccia del tuo passaggio? Allora firma questo guestbook

Vuoi lasciare una traccia del tuo passaggio? Allora firma questo guestbook

 
 
 
 
 
 
 
Compilando questo form accetti la memorizzazione e la gestione dei tuoi dati da questo sito web come indicato nella Privacy policy.
I campi contrassegnati con * sono obbligatori.
Il vostro indirizzo e-mail non sarà pubblicato.
Ci riserviamo il diritto di modificare, cancellare o non pubblicare messaggi se ritenuti non idonei alla politica del sito.
7 messaggi.
Nino Nino da Palermo pubblicato il 28 Febbraio 2021 alle 02:08
Va bene che si cerchino nella Sacra Bibbia le risposte da dare ai TdG, tuttavia Nicola Tornese è "don" non è "Padre" di nessuno. Se dobbiamo essere fedeli alla Sacra Scrittura, dobbiamo esserlo fino in fondo! E sta scritto: "Allora Gesù parlò alla folla e ai suoi discepoli, 2 dicendo: «Gli scribi e i farisei siedono sulla cattedra di Mosè. 3 Fate dunque e osservate tutte le cose che vi diranno, ma non fate secondo le loro opere; perché dicono e non fanno. 4 Infatti, legano dei fardelli pesanti e li mettono sulle spalle della gente; ma loro non li vogliono muovere neppure con un dito. 5 Tutte le loro opere le fanno per essere osservati dagli uomini; infatti allargano le loro filatterie e allungano le frange dei mantelli; 6 amano i primi posti nei conviti, i primi seggi nelle sinagoghe, 7 i saluti nelle piazze ed essere chiamati dalla gente: "Rabbì!" 8 Ma voi non vi fate chiamare "Rabbì"; perché uno solo è il vostro Maestro e voi siete tutti fratelli. 9 Non chiamate nessuno sulla terra vostro padre, perché uno solo è il Padre vostro, quello che è nei cieli." (Vangelo di Matteo, capitolo 23, versi da 1 a 9). Io credo e desidero obbedire alle parole di Gesù, volete voi? 🙂
Risposta dell'amministratore di: rispondiaitdg
Quindi Paolo non era a conoscenza degli insegnamenti di Cristo o mentiva quando scriveva: "Non per farvi vergognare vi scrivo queste cose, ma per ammonirvi, come figli miei carissimi. Potreste infatti avere anche diecimila pedagoghi in Cristo, ma non certo molti padri, perché sono io che vi ho generato in Cristo Gesù, mediante il vangelo" (I Lettera ai Corinzi 4, 14-15). Oppure quando scriveva: "Ecco, sono pronto a venire da voi per la terza volta, e non vi sarò di peso; ché non cerco le cose vostre, ma voi. Infatti non è dovere dei figli accumulare tesori per i genitori, ma dei genitori per i figli” (2 Corinzi 12,14). Oppure Gesù insegnava cose diverse da quanto riportato nell'Antico Testamento visto che è scritto: "Non tenderò la mano sul mio signore, poiché egli è l'unto di Jahve e mio padre” (1 Samuele 24, 11-12). Ci sono tanti altri scritti nella Bibbia che spiegano che è lecito chiamare "padre" un sacerdote, ma tanta bellezza spesso si perde tra mille elucubrazioni mentali. Padre Nicola Tornese rimane per me "padre" poiché mi ha generato in Cristo Gesù.
Christian Christian da Onzato pubblicato il 16 Ottobre 2019 alle 08:02
È raro che i testimoni di Geova commentino questi blog, in quanto come potete ben capire anche voi, blog palmari denaro internet ecc ecc hanno poco a che fare con Dio, inoltre i testimoni di Geova sono gli unici ormai, a cui piace guardare in faccia le persone non dietro a una tastiera.
Risposta dell'amministratore di: rispondiaitdg
Anch'io preferirei guardare sempre negli occhi i Testimoni di Geova per parlare di tutto ciò che è riportato in questo sito. Peccato che, ogni volta che ci provo, dopo un po' vanno via e non ritornano più. Chissà come mai. Ad ogni modo i Testimoni di Geova hanno un sito intenet attraverso cui pubblicizzano le loro pubblicazioni ed il loro credo.
sara sara da Napoli pubblicato il 4 Gennaio 2019 alle 14:45
Sito molto accurato ma peccato sia poco "commentato" . Bisognerebbe farli svegliare da quel torpore spirituale dove fa loro tanto comodo vivere ...ci vorrebbe anche il loro parere su questo forum
Utente Utente da Italia pubblicato il 4 Luglio 2018 alle 20:37
Un Testimone di Geova di Rosarno che vive nel Lametino, anche se ha un grave problema di salute e spera che qualche medico l'aiuti, confida totalmente e con grande convinzione in Dio il suo Dio Geova. I Testimoni di Geova sono determinati perché confidano in Geova, anche di fronte a interventi di salute che potrebbe mettere a rischio la loro vita. Non vogliono tradire Geova. https://digilander.libero.it/nr03/ E credono anche alle scritture bibliche che citano regolarmente.
movimento apologetico cattolico movimento apologetico cattolico pubblicato il 11 Giugno 2018 alle 19:19
Complimenti per l'accuratezza e la competenza