Anima

In questa sezione è riportato un elenco di brani con le differenze di traduzioni tra Bibbia cattolica e Bibbia dei Testimoni di Geova con cui si cerca di negare l’immortalità dell’anima.

Per fare ciò la TNM traduce in modo non corretto i termini nefesh (ebraico) presente nell’Antico Testamento e psyché (greco) presente nel Nuovo Testamento.

Il termine nefesh in ebraico non può essere tradotto con il termine anima comunemente usato nel nostro linguaggio moderno, cioè di componente immortale dell’uomo che sopravvive dopo la morte. Nefesh indica l’essere vivente in genere (anche l’animale), oppure la vita dell’essere.

Il termine psyché in greco ha in alcuni casi lo stesso significato del termine ebaico nefesh, in altri indica l’anima intesa come componente immortale dell’uomo, quindi deve essere tradotta opportunamente secondo il contesto.

(TNM=Traduzione del Nuovo Mondo delle Sacre Scritture).

Clicca su ciascun box per ingrandire

Genesi 1_20-21Genesi 2_7Ezechiele 18_4-20Luca 6_6-11Atti 3_23Luca 23_43

Scrivi un Commento